SALA CAPITOLARE SCUOLA GRANDE DI S. MARIA DEL CARMELO

Luogo: Venezia Dorsoduro
Committante : ARCICONFRATERNITA SCUOLA GRANDE DEL CARMINI

SALA CAPITOLARE – STUCCHI DEL SOFFITTO E DELLA VOLTA DELLA CAPPELLA
La Scuola Grande dei Carmini è una confraternita, fondata nel 1594 durante il dogado di Pasquale Cicogna, che aveva inizialmente sede nel complesso conventuale della chiesa dei Carmini nel sestiere di Dorsoduro, la cui struttura ancora esiste sul lato ovest del campo omonimo; nel XVII secolo, su progetto degli architetti Francesco Caustello e Baldassare Longhena, fu costruita la grande sede attuale. Nel 1807 la confraternita, che faceva capo alla scuola, fu soppressa per decreto napoleonico ma , nel 1853, l’impero austriaco concesse la riapertura della Scuola, che continua ancora oggi, come sede di iniziative culturali, oltre che polo museale di rilievo. Gli stucchi della volta sopra l’altare e del soffitto della sala capitolare, cornice dei dipinti del Tiepolo) sono opera dello scultore, decoratore e stuccatore Abbondio Stazio (Massagno 1663 – Venezia 12 agosto 1745) . Alcune infiltrazioni provenienti dal tetto, avevano causato un grave degrado degli stucchi, il problema maggiore era l’ossidazione dell’armatura metallica presente all’interno del materiale di costituzione, che provocò spinte interne con la rottura e i distacchi degli elementi. Lo stucco asciugandosi fece poi affiorare in superficie i sali sotto forma di cristalli provocando il distacco e la parziale perdita della foglia d’oro.